Tisane per sgonfiare la pancia: 5 ricette semplici ed efficaci

Tisane per sgonfiare la pancia: 5 ricette semplici ed efficaci

Spossatezza, irritabilità, dolore addominale, pesantezza.  Chi soffre di gonfiore addominale sa bene che non si tratta di un semplice problema estetico, ma di un vero e proprio disturbo accompagnato da tutta una serie di sintomi e di fastidi che possono influire negativamente sulla giornata e sull’umore. Spesso si tratta di un problema legato a cattive abitudini alimentari e per trovare un po’ di sollievo e risolvere il problema basta ricorrere ad una tisana per sgonfiare la pancia a base di ingredienti naturali come liquirizia, finocchio, anice, ecc.

Il gonfiore addominale è spesso associato a disturbi molto fastidiosi come crampi addominali, pesantezza di stomaco, pancia gonfia, meteorismo e irregolarità intestinali. Sintomi, seppur non gravi, comunque fastidiosi che determinano un malessere generalizzato e un persistente stato di disagio a chi ne è affetto. Nei casi più gravi, il gonfiore addominale può incidere significativamente sulla qualità della vita.

Le cause di questo fastidioso disturbo – escludendo quelle legate a patologie mediche che necessitano di essere indagate con l’aiuto di uno specialista – possono essere diverse. In linea di massima la pancia gonfia è dovuta ad un anomalo accumulo di gas nello stomaco e nell’intestino che è alla base della sensazione di pienezza e tensione addominale. Le principali cause di questo disturbo occasionale sono:

  • Tendenza a ingoiare il cibo senza averlo masticato a sufficienza
  • Stress e nervosismo che portano a deglutire con maggiore frequenza e di conseguenza ad ingerire più aria
  • Sindromi premestruali
  • Consumo di cibi che tendono ad irritare le pareti dell’intestino (fritti, insaccati, grassi, zuccheri lavorati, ecc)

Tutte queste cause, in concomitanza tra loro o singolarmente, possono dare luogo a fenomeni di gonfiore e tensione addominale.

Ecco allora 5 ricette semplici ed efficaci per 5 tisane per sgonfiare la pancia.

1. Semi di finocchio e coriandolo per favorire la digestione

Le virtù sgonfianti del finocchio sono ormai note, mentre un po’ meno conosciute sono invece le proprietà del coriandolo che è utilissimo per agevolare la digestione e per ridurre la formazione di gas nell’intestino. La malva, infine, ha proprietà emollienti e antinfiammatorie in caso di colite. 

Per preparare questa tisana occorrono:

  • 30 grammi di semi di finocchio
  • 20 grammi di semi di coriandolo
  • 15 grammi di fiori e foglie di malva

Mescolate tra loro gli ingredienti in modo da amalgamarli in maniera uniforme. Portate ad ebollizione 300 ml di acqua e versatevi un cucchiaio della miscela preparata (conservate il resto in un barattolo a chiusura ermetica). Lasciate la tisana in infusione per 5/10 minuti, quindi filtrate con un colino. 

Questa tisana per sgonfiare la pancia va bevuta dopo i pasti principali, senza mai superare le tre tazze al giorno.

2. Liquirizia e camomilla per combattere la tensione addominale

L’azione combinata di liquirizia e camomilla favorisce la digestione e agisce sui dolori e gli spasmi addominali. La liquirizia, inoltre, aiuta anche in caso di reflusso gastroesofageo e bruciore di stomaco. L’anice, infine, ha virtù calmanti.

Gli ingredienti necessari per la preparazione di questa tisana sono:

  • Mezza radice di liquirizia
  • Un cucchiaio di capolini di camomilla
  • 10 grammi di semi di anice

Per preparare questa tisana portate ad ebollizione 300 ml di acqua e aggiungete la liquirizia, la camomilla e l’anice. Lasciate in infusione per 8 /10 minuti, filtrate e lasciatela intiepidire. Bevete tre tazze di tisana nell’arco della giornata non necessariamente dopo i pasti.

3. Tisana al carciofo e menta per sgonfiare la pancia

Le virtù depurative del carciofo unite a quelle digestive della menta rendono questa tisana sgonfia pancia l’ideale per concludere i pasti. 

Per prepararla occorrono solo due ingredienti:

  • 1 cucchiaio di foglie secche di carciofo
  • 1 cucchiaio di foglie di menta

Dopo aver portato ad ebollizione circa 300 ml di acqua versatevi il miscuglio di erbe e lasciate in infusione per circa 8 minuti. Trascorso il tempo di infusione filtrate la tisana e consumatela. Per migliorare il sapore potete utilizzare un fettina di arancia o un cucchiaino di miele. Evitate lo zucchero raffinato.

4. Zenzero, melissa e verbena per un ventre piatto

Zenzero per ridurre la formazione di gas. Melissa per evitare gli spasmi. Verbena per calmare e rilassare i muscoli dell’intestino. Tre ingredienti per una tisana dal gusto gradevole ed efficace.

Gli ingredienti necessari per la preparazione di questa tisana ventre piatto sono:

  • 20 grammi foglie di verbena
  • 20 grammi foglie di melissa
  • 10 grammi di zenzero fresco
  • 20 grammi di semi di finocchio

Come prima cosa mescolate la Melissa, la verbena e il finocchio in un barattolo di vetro. Versate un cucchiaio della mistura in circa 300 ml di acqua bollente. Aggiungete lo zenzero fresco e lasciate in infusione per 10 minuti. Filtrate e consumate la tisana dopo i pasti o durante il giorno, fino ad un massimo di 4 tazze al giorno.

5. Tisana sgonfiante per la sindrome premestruale

Se il gonfiore addominale è causato da una sindrome premestruale un valido aiuto può arrivare dall’Angelica, una particolare erba con proprietà antinfiammatorie, calmanti e carnitive. L’angelica migliora la digestione e ha un effetto rilassante sui muscoli dello stomaco.

Per preparare la tisana all’Angelica occorrono:

  • 1 cucchiaino di radice in polvere di Angelica
  • 1 cucchiaino di semi di anice
  • 1 cucchiaino di finocchio
  • 1 cucchiaino di coriandolo

Come prima cosa mescolate tutte le polveri per amalgamare bene. Portate ad ebollizione circa 300 ml di acqua e aggiungete un cucchiaio di miscela. Lasciate in infusione per 10 minuti e poi filtrate. Bevete la tisana tre volte al giorno senza zuccherarla.

Cinque ricette di tisane per sgonfiare la pancia utilissime per risolvere il problema quando si presenta, ma poiché prevenire è sempre meglio che curare, un ultimo consiglio: cercate di eliminare – o comunque limitare – dalla vostra dieta alimenti fermentativi o infiammatori, le carni rosse, gli alcolici, le bevande gassate, gli zuccheri, il caffè e le gomme masticare e non esagerate con il consumo di fibre, poiché in eccesso possono causare fastidiosi crampi addominali, meteorismo e infiammazioni delle pareti dell’intestino tenue.

 

Lascia un commento

Chiudi il menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi