Se state cercando di perdere peso, ma non ci riuscite; se vi siete accorte di un aumento della tendenza ad ingrassare un tempo a voi sconosciuta; se vi sentite spesso stanche e appesantite, la colpa quasi sicuramente è del vostro metabolismo o meglio di un rallentamento delle sue attività.  La soluzione ai vostri problemi, quindi, sta tutta nel trovare il modo per accelerare il metabolismo.

Con il termine metabolismo si intendono tutte le reazioni chimiche attivate dal nostro organismo per trasformare il cibo ingerito in energia destinata ad alimentare il funzionamento delle cellule che compongono il nostro corpo. Un metabolismo lento coincide con un aumento di peso. La velocità del metabolismo è influenzata essenzialmente da tre fattori:

  • Sesso (gli uomini hanno un metabolismo più veloce rispetto alle donne)
  • Età (la velocità si riduce man mano che si invecchia)
  • Composizione corporea (peso, altezza e rapporto massa grassa/magra)

La domanda a questo punto è una sola: è possibile intervenire per accelerare il metabolismo in maniera naturale? Ebbene sì, intervenendo sull’unico fattore modificabile, ovvero, la composizione corporea. 

Ecco, allora, come attivare il metabolismo in 5 semplici mosse.

1.Alimentazione: più proteine e meno carboidrati

La prima cosa fare per aumentare il metabolismo è intervenire sull’alimentazione adottando una dieta equilibrata che preveda il consumo di alimenti che accelerano il metabolismo ed eliminare quelli che invece lo rallentano. Tra gli alimenti consigliati per accelerare il metabolismo ci sono: peperoncino, broccoli, cibi ricchi di calcio, tè verde, mele e pere, agrumi, frutta secca. I cibi che, invece, vanno assolutamente evitati perché frenano le attività metaboliche sono: carni rosse, salumi, farina bianca, pasta, zuccheri raffinati, bevande gassate, alcol e latte vaccino. Una dieta di questo tipo deve prevedere un maggior consumo di proteine (carni magre, pesce, uova, proteine vegetali) a discapito dei carboidrati, che non vanno del tutto eliminati  ma vanno di molto ridotti in quanto responsabili del rallentamento del metabolismo. Molto importante, inoltre, è non digiunare o saltare i pasti, dal momento che è stato accertato che una repentina restrizione calorica causa un rallentamento delle attività metaboliche. È quindi fondamentale consumare 3 pasti e due spuntini nell’arco della giornata..

2. Aumentare  la massa magra

Un’attività fisica regolare influisce positivamente sul metabolismo poiché va a diminuire la massa grassa e ad aumentare la massa magra. Un corpo muscoloso è un corpo che necessita di una maggiore quantità di energia e di conseguenza costringe il metabolismo a darsi da fare. Ma come attivare il metabolismo con lo sport? Semplice, basta praticare ogni giorno almeno 30 minuti (150 minuti settimanali) di attività fisica sia aerobica che anaerobica. Tra gli sport consigliati ci sono la corsa, la cyclette, lo spinning, ma anche lo yoga e il pilates.

3. Bere molta acqua

Un altro trucco per velocizzare il metabolismo consiste nel bere molta acqua. L’acqua, infatti, ha la capacità di attivare la termogenesi, un importante meccanismo metabolico. Affinché questo accada è necessario bere almeno due litri di acqua al giorno distribuiti in maniera omogenea nell’arco della giornata. Per coadiuvare l’azione dell’acqua, si consiglia anche di consumare le canoniche 5 porzioni quotidiane di frutta e verdura, ricche di antiossidanti anch’essi utili per attivare il metabolismo. Se lo si desidera, si può raggiungere la soglia dei due litri di acqua giornalieri attraverso il consumo di tisane, infusi e tè non zuccherati.

4. Aumentare l’assunzione di iodio

Un buon modo per velocizzare il metabolismo consiste nel consumare alimenti ricchi di iodio, una sostanza che favorisce il buon funzionamento della tiroide, ghiandola preposta – tra le altre cose – alla regolazione del metabolismo. Lo iodio si può trovare in grandi quantità in pesci, crostacei, nel peperoncino, nel caffè e nel cioccolato. Peperoncino, caffè e cioccolato, vanno comunque consumati con moderazione per evitare l’insorgere di effetti negativi come insonnia, nervosismo, agitazione o determinare un aumento di peso, nel caso del cioccolato. Il fattore iodio, però, deve essere valutato con attenzione poiché in caso ipertiroidismo potrebbe rappresentare una controindicazione.

5. Dormire bene e per almeno 8 ore a notte

Le nostre nonne lo chiamavano “sonno di bellezza” e avevano i loro buoni motivi. È stato accertato che dormire almeno otto ore a notte ha un effetto positivo sul nostro metabolismo. Un sonno insufficiente, viceversa, altera la secrezione di cortisone e leptina, due ormoni che influiscono negativamente sulle attività metaboliche. Quantità, ma anche qualità, poiché il sonno deve essere ristoratore. Per migliorare la qualità del sonno può essere utile concedersi qualche pausa rilassante durante il giorno, non consumare caffè e bevande eccitanti dopo le 18 e evitare di fissare monitor e schermi luminosi due ore prima di andare a letto. Se hai problemi con il sonno, leggi nostri rimedi naturali per dormire bene.

Cinque semplici mosse per rispondere alla domanda su come attivare il metabolismo in maniera naturale così da sentirsi meglio con se stessi e con il proprio corpo. Cinque buone abitudini da inserire nella propria routine quotidiana, non solo per accelerare il proprio metabolismo corporeo, ma anche per adottare uno stile di vita più sano.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi